angolo_alto_sx

logo_ekowork

 

      angolo_alto_x
 

AZIENDA & CERTIFICAZIONI | PARTNERS & LINK | PHOTOGALLERY | CONTATTI

 

CERCA NEL SITO

 

 
NEWS | LO SAPEVI CHE? | giardinaggioderattizzazionedisinfestazioneattrezzature
focus_on immagine_centrale
focus_on_bordo
  Siete alla pagina > Index > Disinfestazione > Disinfestazione Zanzare
facebook RSS
 
 
Una vera forza della natura

Tanto piccole ma tanto forzute: queste sono le formiche! E' incredibile quanto una creatura così piccola come la formica sia in realtà tanto forte. Infatti una formica è in grado
Leggi tutto...



Ecodrago attrezzatura certificazione iso contatti derattizzazione derattizzazione ecologica disinfestazione disinfestazione zanzare haccp insetti volanti link mosche preventivi prodotti ratti zanzare zanzare tigri
 
LE ZANZARE

Le zanzare sono insetti molto fastidiosi e sono diffuse in tutto il mondo, in modo particolare nei paese tropicali.
Le zanzare appartengono all’ordine dei Ditteri,come ad esempio le Mosche, e al sottordine dei Nematoceri, dai quali si distinguono per la forma del corpo, dall’apparato boccale sporgente simile a una tromba allungata e dalle ali ricoperte ai margini da peli.
Le zanzare conosciute sono  più di 2.000 specie, e si possono distinguere dal colore del corpo che ha colori bruni, ocracei, colori scuri, oppure con macchie o fasce  più chiare, dalle dimensione e dalla zona in cui si sviluppano le larve (sempre in acqua) e nel modo diverso delle larve di respirare e al diverso modo che hanno le zanzare adulte di posarsi sulle superfici.
 
Le zanzare, inoltre, appartengono alla famiglia delle Culicidae da cui tre sottofamiglie: 
  • Anophelinae
  • Culicinae
  • Toxorhynchitinae 
Le zanzare più diffuse:
Culex pipiens: è la nostra comune zanzara che troviamo su tutto il territorio italiano, ha l’estremità dell’addome piatto e i palpi labiali più corti. Questa zanzara si è 
perfettamente adattata all’ambiente urbano, depone le uova in acque ferme nei sottovasi, nelle grondaie ostruite, contenitori abbandonati; rimane inattiva durante il giorno e inizia a uscire verso il crepuscolo e durante tutta la notte infastidisce il nostro sonno.
 
Aedes mariae e Ades detritus: sono due specie di zanzare che hanno l’estremità del corpo appuntita e palpi labiali corti; vivono nelle città del litorale, sono diurne e le 
zanzare femmine depongono le uova nelle pozze di acqua di mare dove le larve riescono a vivere e svilupparsi.
 
Aedes canpius è un’altra zanzara molto diffusa in Italia ma in particolar modo nella pianura padana, è una zanzara che vive in campagna e non entra nelle zone urbane. Avendo un raggio di volo molto ampio di circa 20-30 km le colonie di questa zanzara interessano zone molto vaste, ed è aggressiva verso l’uomo.
 
Aedes albopictus o Zanzara tigre: il nome deriva non solo dal suo corpo nero a bande bianche trasversali sull’addome e sulle zampe, ma anche dalla sua aggressività verso l’uomo e piccoli mammiferi.
La zanzara tigre è attiva sia di giorno che di notte e la troviamo in tutti i grandi e piccoli centri urbani.
E’ una zanzara molto infestante, 
generalmente si insedia in grossi gruppi creando notevoli disagi. Prima di sbarcare nel nostro territorio era confinata in alcune zone dell’Africa e in Giappone dove era vettore di molti virus e malattie.
 
Anopheles: questa specie di zanzara  ha l’estremità del corpo a punta e palpi labiali lunghi, nel passato era la zanzara più temuta perchè veicolo di malaria, proprio perché è una zanzara che vive e prolifera in ambiente palustre e in zone non bonificate e acquitrinose.
 
La puntura della zanzara

L’apparato boccale delle zanzare è costituito da mandibola e mascella seghettate con le quali esegue un foro nella pelle arrivando al capillare, poi inietta con l’ipofaringe 
la saliva anticoadiuvante che provoca effetti allergici, pruriti e gonfiore.
Come altri insetti, le zanzare femmina dispongono di un apparato sensoriale che si trova sulle loro antenne o sul capo col quale possono percepire a distanza la presenza delle loro prede, ne percepiscono l’umidità e la temperatura della pelle, sudore e sebo, emissione di anidride carbonica.
 
Un aspetto interessante è dato dalla capacità della zanzara di distinguere e scegliere il sangue sano dal sangue malato. Inoltre, secondo studi recenti sulle zanzare, alcuni studiosi hanno individuato quali sono i soggetti più colpiti dalle zanzare:
 
  • Fumatori: queste persone emettono per effetto del fumo sostanze chimiche che attirano le zanzare.
  • Vegetariani: queste persone emettono respirando, l’ottanolo, una sostanza prodotta dalla digestione di cibi a base di verdura e frutta. 
  • Inoltre l’associazione di profumi con sostanze corporee attirano in modo particolare le zanzare, mentre, una delle parti del corpo più colpita dalle punture delle zanzare, sono sicuramente i piedi e, infine, diversamente da quello che molti pensano, le zanzare preferiscono le persone adulte più che i bambini e, gli uomini piuttosto che le donne.
 
Ma le zanzare non pungono solo l’uomo, le loro prede sono anche animali e uccelli così che possono divenire portatrici di parassiti e trasmettere malattie all’uomo tramite la saliva che iniettano.
Nel nostro paese le zanzare non risultano portatrici di malattie, anche se i sempre più frequenti spostamenti per turismo o lavoro nei paesi dove le zanzare possono trasmettere malattie come malaria e febbre gialla ecc. aumentano il rischio di diffusione.
 

 
  contattaci

RECAPITI TELEFONICI


Ferrero Cipiccia
Amministratore Unico


348-75.02.931

Tel 1
- 0744-28.82.84
Tel 2 - 0744-29.12.62
Fax - 17.82.22.38.31

Il numero di fax si riferisce al fax online. Digitare il numero così come è scritto, senza prefisso.





RECAPITI EMAIL

Informazioni e preventivi

info@ecodrago.it

 

Per una migliore gestibilità delle chiamate, vi preghiamo di rilasciarci un nominativo, un recapito raggiungibile e di specificare il luogo in cui deve essere fatta la disinfestazione o la derattizzazione

Ecodrago - contatti



angolo_basso_sx           angolo_basso_dx